AMICIZIE ONLINE

Ammettetelo, quanti di voi pensano che le amicizie nate sui social siano false, senza mai avere avuto esperienze alle spalle? Ed è qui che torniamo ai consigli delle mamme, “Non dire non mi piace se prima non l’hai provato”.Basarsi sui propri pensieri è giusto, basta non ancorarsi ad essi come alberi. È vero, non ci si può stringere, e non ci si può abbracciare quando si ha bisogno, ma il sentimento è più forte, ed ha pure il turbo per arrivare all’altra persona più velocemente. Però se si vuole parlare a quattr’occhi c’è Skype, per sentire la voce dell’altra persona o condividere foto imbarazzanti invece c’è WhatsApp. Siamo o non siamo nell’era della tecnologia? Quindi nulla (o quasi) è impossibile.
Di solito le amicizie online nascono tra persone con gli stessi gusti o gli stessi interessi. La maggior parte di esse, infatti, matura in gruppi di fan che creano legami importanti tra di loro, accomunati da una passione, per esempio mentre seguono il cantante del proprio cuore in ogni iniziativa ed album.
Molti dicono che non è possibile avere un‘amicizia con qualcuno che non si ha mai visto in carne ed ossa, ma sbaglio o il cuore non ha confini? Beh, allora di certo non saranno dei chilometri e uno schermo a fermarlo.
L’amicizia vera può nascere in qualsiasi modo e in qualunque posto, basta volerlo davvero.
Lo scopo dei social inizialmente era proprio quello di far conoscere gente, ed effettivamente ci sono riusciti, ma molte di quelle amicizie ora sono considerate poco importanti o non reali solo per il fatto che sono nate lì. Al contrario, spesso con gli amici che si conoscono in questi modi si creano rapporti “speciali” per il fatto che manca la barriera dei pregiudizi, dovuti alle dicerie che talvolta caratterizzano i normali rapporti.
Come disse Robert Southey:

“Nessuna distanza temporale né spaziale può indebolire l’amicizia di due persone che credono l’una nel valore dell’altra”.

…di Angela Pozza.